© 2019  O.S.A. Proudly created with Wix.com

Sperimentazione animale (s.a.): conosciamola //

Cos'è la sperimentazione animale? 

"Sperimentazione Animale" (s.a.) è un termine ombrello che racchiude tutte queIIe tecniche di ricerca, non necessariamente cruente, che fanno uso di animaIi vivi. Dagli esperimenti che comportano operazioni chirurgiche e quindi il taglio dei tessuti, ai test di tossicità acuta e cronica, agli studi che prevedono l'induzione di malattie, lesioni e traumi fino alla morte. 

Riportiamo solo alcuni esempi recenti di studi su animali finalizzati alla ricerca medica, approvati dagli Organismi Preposti al Benessere Animale o equivalenti,  conformi quindi alle normative europee o statunitensi in materia di "benessere animale". Sebbene la sperimentazione animale in Europa ed USA sia severamente regolamentata, il grado di stress e dolore che essa comporta agli animali può essere molto elevato. 

 | Studio del dolore reumatico nei roditori

 

I classici modelli di dolore infiammatorio acuto includono l'iniezione nella zampa posteriore dei roditori di sostanze chimiche (ad esempio, formalina o carragenina), che producono una rapida risposta nocicettiva caratterizzata da leccamento e scuotimento della zampa (formalina), e diminuite soglie di risposta agli stimoli termici o meccanici (cioè, allodinia e iperalgesia). Il dolore neuropatico negli animali è classicamente modellato da interventi che causano un certo grado di danno ai nervi, come legatura o costrizione cronica.

 | Modello murino di peritonite settica

Induzione di peritonite nel topo attraverso inserimento chirurgico di uno stent a livello del colon ascendente allo scopo di studiare la sepsi. 

Entro poche ore dall'intervento, gli animali mostrano i primi segni clinici di sepsi: mobilità ridotta, deterioramento del pelo, sudorazione, riduzione dell'assunzione di cibo, perdita di peso e riduzione del comportamento di fuga. Gli animali che sviluppano una peritonite grave con infezione sistemica normalmente muoiono entro 48 ore. A seconda della dimensione dello stent inserito, è possibile generare tassi di mortalità distinti, dal 100 al 50%.

 | Modello murino di infarto miocardico 

Induzione di ischemia miocardica nel topo mediante legamento chirurgico di un' arteria coronaria. Lo scopo è quello di simulare l'infarto e la conseguente disfunzione cardiaca nei pazienti umani.

 | Modello di trombosi carotidea (cane)

Modello di trombosi carotidea nel cane. In questo studio viene adattato al cane il protocollo comunemente usato nei piccoli animali.

 | Modello murino di depressione post-partum

Esposizioni delle femmine di ratto in allattamento a stress ripetuto generato dalla presenza di un intruso. Misurazione di parametri biochimici e comportamentali per lo studio della depressione post partum. 

Carini, L. M., Murgatroyd, C. A., Nephew, B. C. Using Chronic Social Stress to Model Postpartum Depression in Lactating Rodents. J. Vis. Exp. (76), e50324, doi:10.3791/50324 (2013).

 | Misurazione dei comportamenti correlati a prurito e      dolore nei topi

Esperimenti che prevedono l'iniezione di sostanze fortemente algogene (che provocano dolore) nella guancia del topo, per osservarne gli effetti sul comportamento. Questo tipo di esperimenti non prevede anestesia e necessita di immobilizzare gli animali durante le iniezioni, per evitare che i movimenti dovuti all' iniezione dolorosa inficino la riuscita dell'esperimento.

Yamanoi, Y., Kittaka, H., Tominaga, M. Cheek Injection Model for Simultaneous Measurement of Pain and Itch-related Behaviors. J. Vis. Exp. (151), e58943, doi:10.3791/58943 (2019).

Vedi anche